Direzione regionale Umbria

Comunicato stampa - Focus sul mercato immobiliare residenziale umbro. Tutti i dati nella Nota territoriale OMI del secondo semestre 2014

Mercato immobiliare ancora in calo in Umbria nel secondo semestre 2014, ma con alcuni segnali positivi. La provincia di Perugia lascia intravedere il segno più nella variazione percentuale di transazioni normalizzate (NTN) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: +1,8% (Tabella 1). Un dato di tutto rispetto soprattutto se pensiamo al -10,8% del secondo semestre 2013, rispetto al semestre omologo del 2012. Molto ampia la forbice tra le macro-aree provinciali: dal +52% della Val Nerina al -30,5% della Media Valle del Tevere (Tabella 3).

Terni, invece, risente della crisi in maniera differente: -7,3% la variazione percentuale di NTN, ma con quotazioni medie in aumento (+1,6% a livello complessivo con una punta del 2,2% in abito extra-cittadino – Tabella 2).
Il volume regionale delle operazioni registra, invece, un tasso tendenziale annuo pari al -0,8%, indicatore che mostra un trend peggiore rispetto al corrispondente dato medio nazionale - in crescita (+5,6%) - ma che dà l’idea di una ripresa se raffrontato con il -9,2% del dato Umbria dello scorso anno.

Per maggiori informazioni, la Nota territoriale può essere consultata sul sito internet dell’Agenzia, www.agenziaentrate.gov.it , nella sezione Documentazione - Osservatorio del Mercato Immobiliare - Pubblicazioni - Note territoriali.

Perugia, 2 luglio 2015

Tabella 1: compravendite NTN per capoluogoTabella 1

Tabella 2: Quotazioni medie e variazioni % Tabella 2

Tabella 3: compravendite NTN per macroaree provinciali – Perugia Tabella 3

File pdfIl Comunicato in versione stampabile (415.40 KB)