Direzione regionale Umbria

Comunicato Stampa: Integrazione e Legalità, accordo tra Regione, Anci e Agenzia delle Entrate

Integrare i cittadini stranieri residenti in Umbria, anche grazie alla conoscenza dei propri diritti e doveri fiscali. E’ l’obiettivo di un protocollo d’intesa stipulato oggi, a Perugia, tra la Regione Umbria, la Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate, e l’Anci, alla presenza dell’Assessore Regionale delle Politiche Sociali Damiano Stufara, del Direttore Regionale delle Entrate Gennaro Esposito e del Presidente dell’Anci-Umbria Fernanda Cecchini.
Il progetto, rivolto sia a singoli cittadini che ad imprenditori immigrati tiene conto della recente e forte espansione dell'imprenditoria immigrata e del crescente interesse delle associazioni imprenditoriali che operano nel campo del lavoro autonomo ad avviare interventi formativi propedeutici alla corretta gestione d'impresa. Intento principale dell’intesa è avvicinare le popolazioni immigrate alla conoscenza della materia fiscale, favorendo così consapevolezza dei doveri, da una parte, dei diritti acquisiti, dall’altra. Il protocollo prevede di raccogliere, attraverso l’impegno degli enti locali, le esigenze delle comunità immigrate nel territorio umbro, e attraverso la collaborazione con le stesse la realizzazione di servizi di “integrazione fiscale”. L’Agenzia delle Entrate, si impegnerà, infatti a:

  • Progettare percorsi informativi gratuiti sui principali adempimenti fiscali, sia in materia di lavoro dipendente che autonomo e sui servizi offerti ai contribuenti;
  • Progettare percorsi di sensibilizzazione e formazione sul sistema fiscale rivolti a particolari categorie di immigrati che abbiano manifestato specifiche richieste;
  • Favorire l’accesso degli immigrati al servizio di Tutoraggio fiscale già attivo presso gli uffici;
  • Fornire assistenza dedicata e distribuire materiale divulgativo.

L’idea di base del progetto è che attraverso la conoscenza dei propri diritti e l’adempimento dei relativi doveri è possibile una reale integrazione; inoltre proprio la consapevolezza del dettato normativo si pone come strumento essenziale per la tutela dei cittadini stranieri dallo sfruttamento del lavoro nero e per il superamento di situazioni di disagio alimentate dalla mancata conoscenza delle opportunità garantite dalle Istituzioni.

Perugia, 3 novembre 2009


File pdfversione (94.44 KB)